sabato 22 settembre 2007

Il famigerato comma 3 dell'articolo 3 del bando PRIN 2007: sono ammesse le unità "meticcie"?


ART. 3 
Caratteristiche dei progetti.

1. I progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN) possono essere relativi ad ognuna delle 14 aree disciplinari di cui al citato D.M. n. 175 del 2000.

2. Ciascun progetto di ricerca è sviluppato in una o più unità operative e deve essere coordinato da un Professore o da un ricercatore del ruolo universitario, o da un assistente ordinario del ruolo ad esaurimento, denominato Coordinatore scientifico. Ciascun progetto può prevedere un numero massimo di cinque unità locali. Il Coordinatore scientifico, oltre all'attività di coordinamento dovrà, per il tramite di una propria unità operativa, essere impegnato direttamente nella ricerca.

3. Il coordinamento di ogni unità operativa è affidato ai soggetti di cui al comma 2, denominati Responsabili di unità. Può essere prevista, all'interno di ciascun progetto, la partecipazione di un'unità operativa appartenente agli Enti di Ricerca.


DOMANDA: I ricercatori degli enti devono esclusivamente appartenere ad un'unità operativa omogenea, ovvero composta solo da ricercatori degli enti (coordinatore a parte), oppure si prevedono anche unità "meticcie"? Per saperne di più dovremo chiedere al Cineca.

1 commento:

Evo ha detto...

hello there...good info !!